Menu

Alfa e omega, tutte le cose hanno un inizio e una fine...


mio nonno , anni fa, sposatosi si era innamorato di alassio, il suo lavoro lo aveva portato dopo la prima grande guerra a lavorare in una cucina di pensione vicino alla stazione ferroviaria. Il passaggio dei turisti lo aveva fatto crescere anche con il pesce, lui che piemontese considerava tabù.

Passarono alcuni anni e divenne proprietario e con il tempo padre di due figli che si ritrovà in pensione ad aiutarlo. Il più giovane , silvio, nei viaggi per la laurea conobbe in treno una perinaldese, Fiorita, di nome e di fatto che sposò e appassionò al lavoro di famiglia.

strade e percorsi si succedevano e cambiavano spesso per progredire ed inventare una cucina che fosse di territorio ma diversa: provenza, basso piemonte, entroterra...insomma tanti profumi e sapori che uscissero dagli schemi e soprattutto tanta ricerca anche nei vini. Silvio divenne tra I primi sommelier italiani, fece conoscere prima il rossese a persone che lo aiutarono a crescere come gino veronelli e franco tommaso marchi e dopo contribuì alla crescita del pigato....intanto divenne padre e con fiorita diedero al figliolo massimo la passione e opportunità di pensare al ristorante in maniera differente.

Gli anni passano e di acqua sotto I ponti ne scorrerà tanta. I caratteri dei tre non sono facili e l'ultimo arrivato è veramente diverso da tutti gli altri: poco propenso alle critiche, orgoglioso, per niente accondiscendente, poco ruffiano, poco espansivo, contraddittorio e polemico.

Il palma cresce e diventa un punto di riferimento per molti gourmet....ma il carattere fa entrare in collisione massimo con I maggiori gastronomi nazionali e passa poco tempo che si trova da solo contro tutti con anche I suoi vecchi amici a girargli le spalle....il caso vuole che arrivi una dolce ragazza a calmarlo e sposarlo e finalmente a riportarlo sulla terra. Marina si dimostrerà in gamba sia come moglie, nuora e cameriera. Il quartetto si ricompatta e riparte, la parola d'ordine è personalità, creatività e passione. Piano piano si riprende a scalare la vetta ma le vecchie ruggini sono difficili da levare. Passa ancora qualche anno e il lavoro diminuisce per la crisi che attanaglia l'europa. Un amico romano di massimo lo spinge a un passo estremo....deve solo capire se prendere o lasciare..

qualche anno addietro aveva già rifiutato torino e milano, poi la costa azzurra ora sicuramente lo farà . Invece no, si arma di coraggio e finalmente sceglie. Vuole riproporsi, rigenerarsi tornare a respirare ossigeno che la sua zona gli vietava o quanto meno non forniva....voleva delle sfide, sentirsi vivo, casa sua stava diventando una gabbia e le sbarre erano gli abitanti del suo paese e quei turisti che gastronomicamente parlando sono rimasti al fritto misto e all'arneis....

ora si volta pagina e a chi chiederà del Palma la risposta sarà: il palma non è morto, nè chiuso, il palma siamo noi, famiglia viglietti in ogni posto dove andiamo , non sono quelle quattro mura che ci hanno ospitato e riparato per tutti questi anni ma sono il nostro cuore, le nostre passioni e I nostri caratteri che ci seguiranno sempre e permetteranno di essere sempre coerenti con noi verso gli altri.

Vino

Non sono molti i posti in grado di offrire una proposta così ampia e variegata. Dai vini base alle etichette che fanno parte del gotha della produzione vitivinicola mondiale. Senza contare i distillati, gli spirits più rari, le annate più incredibili.

Il tutto, e questo è un plus difficilmente riscontrabile altrove, a prezzo non di ristorante ma di enoteca. Potrete quindi scegliere il vostro vino preferito pagandolo a prezzo di scaffale.

A questo aggiungete un’importante scelta al calice ed ecco che Achilli conferma di essere un tempio del buon bere, un autentico punto di riferimento per i winelover di tutto il mondo.

Non è raro infatti trovare nel locale dei grandi appassionati che siedono ai tavoli del ristorante anche e soprattutto per poter godere del privilegio di degustare etichette rare a prezzi unici.

Il tutto assistiti con passione e professionalità da esperti Sommelier, palato raffinato e conoscenza enciclopedica del variegato mondo del vino. Ma tutto il personale, composto da sommelier professionisti, sarà in grado di accompagnarvi in un percorso degustativo di altissimo livello. E lo farà con la massima cura, sia che scegliate l’etichetta più blasonata sia che optiate per il vino di una piccola azienda sconosciuta ai più.


Perché il vino è una questione anche di stile.

Filosofia

La gastronomia è una forma di linguaggio con cui si esprimono creatività, cultura, felicità, armonia, bellezza, poesia, complessità, magia, humor, provocazione.

Le informazioni trasmesse da un piatto si apprezzano per mezzo dei sensi; ma si valutano e razionalizzano anche con la riflessione. Si rompono gli schemi della struttura classica dei piatti: tra gli antipasti e i dolci c'è un'autentica rivoluzione, frutto, in primo luogo, della simbiosi tra il mondo del dolce e quello del salato;

Le ricette sono concepite in modo che l'armonia si esprima in piccole dosi. L'ironia, lo spettacolo, la performance, sono lecite purché non siano gratuite, ma rispondano, o si colleghino, ad una riflessione gastronomica.

Il "menu-degustazione" è la massima espressione della cucina d'avanguardia.

E' una struttura viva e soggetta a cambiamenti che si dipana attraverso concetti come snack, tapas, stuzzichini, grandi idee...

Contatti

E' possibile ordinare à la carte
oppure affidarsi al nostro
Menù Degustazione (100 €).

Accettiamo tutte le carte di credito.
All credit cards accepted.

Enoteca Al Parlamento
Via Prefetti, 15 - 00186 Roma (RM)
Tel/Fax +39 06 6873446
info@enotecaalparlamento.it

Orari di apertura/Opening times
12:30 - 14:30
19:30 - 22:30

Enoteca Achilli al Parlamento - © 2016 - Partita IVA 08649501007